martedì 15 agosto 2017

TOP TEN TUESDAY #10 - Dieci libri per cui ho pianto

Ciao amici dell'etere, mi scuso per la latitanza delle ultime settimane, ma tra lavoro, caldo e vacanze non ho avuto moltissimo tempo per mettermi al pc. Rientro oggi che è ferragosto con la rubrica del martedì : la Top Ten Tuesday!!La rubrica settimanale creata da Broke and Bookish che consiste nello stilare una lista di dieci libri a seconda della richiesta della settimana!
Siccome sul mio blog compare da poco dopo anni che è in circolazione ho deciso di recuperare alcune delle "consegne" che trovo più interessanti postate negli anni... cercando pian piano di andare in pari.
Oggi sono qui a presentarvi dieci libri che ho letto e che mi hanno fatta commuovere e, nella maggior parte dei casi, piangere.

Faccio una premessa, ho fatto quasi fatica a trovare dieci titoli che andassero bene per questa lista, perchè sono stati pochi i libri che mi hanno toccata a tal punto...





«Dopo tutto questo tempo?»
«Sempre» rispose Piton. 

😢😢😢


È questo il problema del dolore. Esige di essere sentito.

😢😢😢


Ci si sente sempre disorientati quando si viene sbalzati fuori dal proprio angolino rassicurante. [...]c’è fame in te, Clark. C’è audacia, l’hai soltanto sepolta, come fa gran parte della gente. [...]Vivi bene. Semplicemente, vivi.

😢😢😢



Perché in quel momento ho capito che il tempo non conta. Che certi istanti durano per sempre. Anche quando finiscono, anche dopo che sei morta e sepolta, quei momenti perdurano, vanno avanti e indietro, all'infinito. Sono tutto, ovunque, tutti insieme.

😢😢😢


Lui mi ha insegnato che l’unica cosa perfetta è il nostro presente, 
perché nel presente possiamo respirare, muoverci, provare emozioni. 
E far sapere alle persone che fanno parte della nostra vita 
quanto significhino per noi.

😢😢😢


Mi sorride, e improvvisamente ho di nuovo diciassette anni... perché a quell'età capii che l'amore non rispetta le regole, perché a quell'età capii che non c'è niente che valga la pena di avere quanto ciò che è irraggiungibile.

😢😢😢


Quel giorno... ho scoperto che le nostre metà non combaciano perfettamente e solo un abbraccio può farci combaciare. Senza la tua presenza il mondo si è svuotato. Mi manca tutto di te: la risata, lo sguardo, i congiuntivi mancanti, gli sms, le chiacchierate... Tutte quelle cose insignificanti che valgono tutto per me, perché sono tue.

😢😢😢


Vorrei poter entrare nel tuo cuore in modo che tu possa sapere che ci sarò sempre, sempre.

😢😢😢


Mi meraviglia sempre la forza degli esseri umani, che riescono a rialzarsi, seppure barcollando, persino quando fiumi di lacrime inondano i loro volti.

😢😢😢


Pensa a tutta la bellezza ancora rimasta attorno a te e sii felice.



😢😢😢

ED ORA TOCCA A VOI, C'E' QUALCHE LIBRO CHE VI HA FATTO COMMUOVERE E VI HA TOCCATO NEL PROFONDO!?
DITEMELO CON UN COMMENTINO 💓


Enjoy,
Chiara😢

venerdì 4 agosto 2017

Tiriamo le somme di... Luglio!

Ciao amici dell'etere, bentornati!
Questa è una rubrica che in tanti hanno sui loro blog, quindi non invento l'acqua calda, riporto sul mio blog una rubrica nella quale si fa un resoconto del mese appena passato attraverso i preferiti di categorie ben definite.
Sicuramente tanti avranno dato un nome diverso alla rubrica, però a conti fatti siamo tutti qui ad elencare i preferiti del mese appena terminato.
Dopo queste spiegazioni direi di cominciare!

Ho deciso di creare per il mio personale riassunto del mese una lista di categorie, ma spero di incrementarne, con il tempo, il numero!




LIBRO DEL MESE 



Questo mese non ho letto moltissimo, ma questa sicuramente è stata la lettura più dolce del mese. Una storia bellissima e piena di amore. Consigliata a tutti!


FRASE DEL MESE 

"Io e mio fratello siamo spuntati all'orizzonti.
Quella linea sfumta tra la Terra e il cielo. Quella fetta di deserto o di oceano così distante. Il puntino in lontananza sempre sfuggente."

💑 💑 💑

Dobbiamo restare uniti. E' l'unica cosa che posso fare per lui. Ed è l'unica cosa che lui può fare per me. 
[...] Siamo unici. Forse a volte ce lo dimentichiamo. [...]
Io e Julian siamo l'unica cosa stabile di questo universo che cambia continuamente.

💑 💑 💑

"I topi come me e Julian" dico. "Quelli che non sono stati partoriti da una mamma ma vengono al mondo in un altro modo." [...] "I topi che non sono nati."
[...] "Non sono ancora riuscita a capire da dove veniamo" spiego. "Ci ricordiamo tutti e due dello stesso posto, ma non sappiamo come siamo arrivati in quella casa bianca, con il tavolo e la fila di bambini. Io ho varie teorie, ma insomma... Io e Julian siamo passati da una mamma all'altra. Non siamo venuti fuori da qualcuno, come i wurstel di Pringles... Noi... esistiamo e basta. Non siamo mai stati neonati. Non siamo mai nati."

💑 💑 💑

"Nel momento in cui i nostri sguardi si sono incrociati per la prima volta ho pensato..."
Ecco.
"...ho pensato: 'Bene, adesso sono una mamma'."
Aspetto. Guardo Julian. Julian mi guarda.
Persona ci stringe forte e ci scocca un altro bacio sulla testa.
Poi sussurra la parola magica.
"Per sempre."

- Per sempre o per molto, molto tempo , Caela Carter