venerdì 10 novembre 2017

Rubrica "5 COSE CHE..." #1 - CINQUE AUTORI DI CUI HO LETTO UN SOLO LIBRO MA DI CUI MI PIACEREBBE LEGGERNE ALTRI

Buongiorno amici dei libri, oggi per la prima volta porto sul blog la rubrica "5 COSE CHE...", che vede i suoi natali sul blog Twins Books Lovers e il tema della giornata è...


CINQUE AUTORI DI CUI HO LETTO UN SOLO LIBRO MA DI CUI MI PIACEREBBE LEGGERNE ALTRI 

BIANCA PITZORNO


Questo è uno dei libri che più ho apprezzato durante la mia infanzia e adolescenza, l'ho letto un sacco di volte, e l'ho adorato tutte le volte.
Nonostante abbia molto amato questo romanzo non ho mai avuto occasione di leggere altri romanzi suoi, anche se ne ho qualcuno in libreria, che spero, a questo punto di recuperare presto!

Una banda di ragazzini chiamati I Mostri Selvaggi, in guerra contro distinti e abbronzati Predators per il possesso di una Ostinata Dimora, una scimmia destinata allo zoo vaticano che non arriva mai a destinazione, una Beauty Farm dove avvengono strabilianti metamorfosi, un suonatore nero di jazz pronipote di un principe-schiavo di stirpe carabalì, un patrigno che è il divo più famoso della televisione, una gatta innamorata di un gallo, un'orfanella dai capelli rossi che vola per le strade su una bicicletta azzurra disseminata di stelle...


JANE AUSTEN


Inutile dire che Orgoglio e Pregiudizio è una pietra miliare della letteratura, ed io ho potuto apprezzarlo. Però, purtroppo, è stato l'unico libro che ho letto dell'autrice e non vedo l'ora di leggere altro, perchè sono sicura che siano tutte opere ispirate ed incredibili.

Elizabeth Bennet è carina, brillante, una perfetta ragazza da marito. Ma, a differenza delle sorelle e in barba ai consigli della madre, non smania per darsi in sposa al primo pretendente. Ha un sogno: vuole innamorarsi e - una vera eresia per i suoi tempi - sposare l'uomo che ama. Non sembra cosa facile, ma quando si presenta alla porta di casa Bennet un nuovo interessante vicino, il giovane Mr Darcy, il più appare fatto. Lui è bello, intelligente, pieno di fascino, eppure le cose tra i due non riescono a ingranare e tra fraintendimenti, pettegolezzi, reciproche incomprensioni sembra proprio che Lizzy e Darcy non vogliano rassegnarsi ad ammettere quello che i loro cuori hanno già perfettamente capito.


MARKUS ZUSAK 


Di Zusak ho letto solo il celeberrimo "Storia di una ladra di libri", un libro toccante e profondo che tocca le corde del cuore.
In libreria ho già "Io sono il Messaggero", ma mi piacerebbe leggere oltre a quello anche la sua nuova trilogia, in uscita in queste settimane.

Germania, 1939. Il giorno del funerale del suo fratellino, Liesel scorge un libriccino nascosto nella neve e lo ruba. Comincia così la storia di una piccola ladra e del suo amore per i libri, che diventano un talismano contro l'orrore che la circonda. Per salvarli, è pronta a strapparli ai roghi nazisti o a sottrarli dalla biblioteca della moglie del sindaco. Ma quando la famiglia putativa di Liesel accoglie un ebreo in cantina, tutto cambia: il mondo della ragazzina diventa all'improvviso più piccolo. E, al contempo, più vasto.


AGATHA CHRISTIE


Con mio rammarico ho letto solo un romanzo di Agatha Christie, molte molte volte, però sempre solo un romanzo, che è "Dieci piccoli indiani".
Inutile dire che DEVO ASSOLUTAMENTE recuperare altri romanzi di questa autrice senza tempo, sempre attuale.

Dieci persone estranee l'una all'altra sono state invitate a soggiornare in una splendida villa a Nigger Island, senza sapere il nome del generoso ospite. Eppure, chi per curiosità, chi per bisogno, chi per opportunità, hanno accettato l'invito. E ora sono lì, su quell'isola che sorge dal mare, simile a una gigantesca testa, che fa rabbrividire soltanto a vederla. Non hanno trovato il padrone di casa ad aspettarli. Ma hanno trovato una poesia incorniciata e appesa sopra il caminetto di ciascuna camera. E una voce inumana e penetrante che li accusa di essere tutti assassini. Per gli ospiti intrappolati è l'inizio di un interminabile incubo. Con "Dieci piccoli indiani", scritto nel 1939, Agatha Christie ha sfidato se stessa: dieci assassini, isolati, vittime a loro volta di un assassino invisibile.


GEORGE RR MARTIN



Ho letto solo il primo romanzo della lunga e difficile saga de "Le cronache del ghiaccio e del fuoco", nonostante le aspettative non mi ha colpita del tutto, ma comunque sono piuttosto sicura che migliori quindi, siccome ho già gli altri suoi romanzi in libreria li leggerò sicuramente.

In una terra fuori dal mondo, dove le estati e gli inverni possono durare intere generazioni, sta per esplodere un immane conflitto. Sul trono di spade, nel Sud caldo e opulento, siede Robert Baratheon. L'ha conquistato dopo una guerra sanguinosa, togliendolo all'ultimo, folle re della dinastia Targaryen, i signori dei draghi. Ma il suo potere è ora minacciato: all'estremo Nord, la Barriera - una muraglia eretta per difendere il regno da animali primordiali e, soprattutto, dagli Estranei - sembra vacillare. Si dice che gli Estranei siano scomparsi da secoli. Ma se è vero, chi sono allora quegli esseri con gli occhi così azzurri e gelidi, nascosti tra le ombre delle foreste, che rubano la vita, o il senno, a chi ha la mala sorte di incontrarli? La fine della lunga estate è vicina, l'inverno sta arrivando: solo un nuovo prodigio potrà squarciare le tenebre. 

E QUALI SONO I CINQUE AUTORI DI CUI AVETE LETTO UN SOLO LIBRO, MA DI CUI VI PIACEREBBE LEGGERE ALTRE OPERE?

Enjoy,
Chiara

31 commenti:

  1. Zusak non mi è piaciuto, Agatha Christie bravissima, la Pitzorno l'ho letta con mio figlio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico onestamente che 'Storia di una ladra di libri' mi ha soddisfatta in parte, all'inizio, secondo me, è un filino lento e quindi ingranare è un pochetto difficile, però complice il tema trattato, l'ho molto apprezzato.
      Della Christie devo ASSOLUTAMENTE leggere altro, perchè sono sicura che il suo stile sia fantastico.
      La Pitzorno ne ha scritti moltissimi, ed io sono anni che mi riprometto di leggerli D:

      Elimina
  2. Di Jane Austen ti consiglio Ragione e Sentimento, Martin sinceramente i libri sono tanti e in alcuni non succede niente, quindi non so bene cosa consigliarti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Della Austen devo devo DEVO leggere altro, e 'Ragione e Sentimento' sicuramente sarà tra le papabili prossime scelte :)
      Di Martin è un po' la lunghezza della serie a spaventarmi D:

      Elimina
  3. Ah, il trono di spade seguo la serie tv.. i libri sono enormi XD, mattoni ma ho paura di stare lì a commentare cosa è diverso e cosa uguale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe impossibile elencare tutte le differenze, hai ragione!
      Diciamo che, la lunghezza della saga complessivamente è un pochetto spaventosa !

      Elimina
  4. Zusak non mi ha conquistata, invece Martin tantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensi che darai mai un'altra possibilità a Zusak?
      Martin è sicuramente un autore sapiente, e forse un po' troppo prolifico... è difficile stargli dietro!

      Elimina
  5. Letto tutto Il Trono di Spade, spero solo Martin si decida a pubblicare quelli che "dovrebbero essere" gli ultimi due (13 e 14); Agatha Christie mai letta; storia di una ladra di libri bellissimo, così come Orgoglio e Pregiudizio e le altre opere della Austen; Bianca Pitzorno, mi avevano regalato un suo libro che ho a casa: sarà meglio che lo rilegga, non mi ricordo assolutamente niente!

    Qui i miei 5: http://ioamoilibrieleserietv.blogspot.com/2017/11/5-cose-che-5-autori-di-cui-ho-letto-un.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia Martin... ma quanto scrive? :D E' difficile stare al passo.
      La Christie mi riprometto di leggerla presto, così come la Austen!

      Elimina
  6. Di Bianca Pitzorno io ho letto "Ascolta il mio cuore" e l'ho amato tantissimo ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho letto solo Tornatras che mi ha stupita, emozionata, e divertita. Mi sa che la Pitzorno è una garanzia :)

      Elimina
  7. Ho comprato ladra di libri però non l'ho mai cominciato.. adoro Jane Austen e... pur non amando i gialli ho letto tantissimi titoli di Agatha Christie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che mi consigli della Christie? C'è qualche libro che ti è rimasto nel cuore? :)

      Elimina
    2. Corpi al sole con Poirot come investigatore mi era piaciuto tantissimo! Ma ha fatto anche diversi racconti come Appuntamento con la paura.. magari puoi partire da quelli ;)

      Elimina
  8. Jane Austen è una delle mie autrici preferite perciò ti consiglio assolutamente di leggere altro di suo. Persuasione e Ragione e Sentimento in primis e poi tutto il resto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Segno tutto in wishlist e in TBR, penso che sia doveroso leggerla almeno una volta nella vita!

      Elimina
  9. Ciao!
    Allora degli autori che hai citato ho letto la Austen, Zusak e Agatha Christie. E sinceramente non so cosa consigliarti! D: Posso solo dirti di leggere “Assassinio sull’Orient Express” che a me è piaciuto moltissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltretutto, mi pare di ricordare che presto al cinema ci sarà anche il film di 'Assassinio sull'Orient Express'... quindi mi sa che è necessario rimettermi in pari!

      Elimina
  10. Martin, Christie, e Austen meritano davvero tanto, li adoro! :)

    RispondiElimina
  11. Ciao! Eccomi qui a ricambiare la visita :)
    Della Pitzorno leggi "Diana, Cupido e il Commendatore", oppure "Re Mida ha le orecchie d'asino": io li ho adorati entrambi!
    Della Christie.. beh, è tutto da leggere. Comunque i miei preferiti sono "Poirot sul Nilo" e "Alla deriva".
    Buona giornata <3

    RispondiElimina
  12. Di zusak ho letto sia storia di una ladra di libri che io sono il messaggero e mi sono piaciuti moltissimo entrambi, ha un modo di scrivere molto particolare. Però non sono convinta per la nuova trilogia.
    Per quanto riguarda la Austen io di consiglio Persuasione :)

    RispondiElimina
  13. Ciao Amica dell'amicizia, dell'amore, dei libri e delle dita volanti negli album di matrimonio <3 <3 <3 Di Martin non so dire nulla mentre di Zusak ho appena finito di leggere i primi due volumi dei Wolfe Brothers: bellissimi! Li ho amati molto. La Christie è sempre una buona idea, bisogna assolutamente venedere il film sull'Orient Express... Bianca Pitzorno è un bellissimo ricordo della mia infanzia (molto, molto,, molto...lontana ahahaha)

    RispondiElimina
  14. Ciao Chiara!
    Conosco tutti gli autori da te citati, tranne la Pitzorno.
    Ma di nessuno di essi ho mai letto qualcosa.
    Spero di mettermi in pari al più presto!

    RispondiElimina
  15. Zusak è bravo, ma bisogna sapere che si sta leggendo qualcosa di impegnativo... La Christie è la prima autrice gialla che mi ha appassionato.

    RispondiElimina
  16. Jane Austen è fenomenale, la amo tanto ❤️

    RispondiElimina
  17. L' Austen è una scrittrice che apprezzo molto !

    RispondiElimina
  18. Agatha Christie è alla base della mia storia di lettrice, mia madre è una vera appassionata e sono stata presto attratta dai suoi romanzi gialli...inutile dire che spero leggerai altro di suo, e che ti piacerà! ^^

    Non conoscevo il tuo blog, mi iscrivo ai lettori volentieri, mi piace! :)

    RispondiElimina
  19. Conosco tutti gli autori che hai citato, ma ho letto solo due libri della Austen e spero di leggerne altri :)

    RispondiElimina
  20. Ciao Chiara!! Jane Austen è tra le mie autrici preferite quindi se Orgoglio e pregiudizio ti è piaciuto, ti consiglio anche io di continuare a leggere qualche altro suo romanzo! Io ho letto quasi tutte le sue opere principali, mi manca "Persuasione" che sono curiosissima di leggere perché, a detta di molti, è anche migliore rispetto al suo romanzo più famoso. Piacerebbe leggere anche a me Le cronache del ghiaccio e del fuoco, sarebbe una bella sfida personale, per adesso ho letto metà del primo tomo (ho il libro nella stessa edizione che hai inserito nel post) e vorrei riprenderlo in mano al più presto!!

    RispondiElimina
  21. Ciao Chiara! Appena arrivata sul tuo blog, ricambio volentieri il follow ;)
    Di Jane Austen ti consiglio "Ragione e sentimento", che io ho preferito a "Orgoglio e pregiudizio"! Poi anch'io sto leggendo Martin, ma sono ferma al primo volumone... troppo pesante da trasportare in giro, solo per questo sto andando a rilento, perché in realtà mi prende molto e mi fa ricordare le scene della serie tv :)

    RispondiElimina