venerdì 8 dicembre 2017

5 cose che... #2 - 5 Regali per gli amanti della lettura

Buon venerdì amici dei libri,
dopo questo periodo di semi-latitanza finalmente ritorno con una rubrica carinissima, che vede i suoi natali sul blog Twins Books Lovers ...


Oggi, complice il Natale sempre più vicino vi presentiamo i cinque regali adatti alle persone, come me, amanti della lettura!
Barerò un po' perchè, alcuni articoli, simili li accorperò, ma li farò valere come un solo oggetto, quasi fossero un kit... shhhh!

BUONA LETTURA!



SEGNALIBRI

Ci sono due tipi di lettori, coloro che tengono i libri come reliquie, e anche una pieghetta minuscola può ferirli, e poi ci sono coloro che utilizzano i libri come compagni di vita portandoli ovunque, sottolineandone parole e scrivendoci sopra pensieri.
Il primo tipo di regalo, direi anche tra i più economici, ed indirizzato soprattutto alla prima categoria di lettori è il segnalibro!
Ma badate bene, di segnalibri ce ne sono milioni di tipi diversi, ed ognuno indicato per il lettore a cui è indirizzato.
Qui, alcuni di quelli più carini e simpatici!



LAMPADE

Questo regalo può essere oltre che estremamente utile per leggere in momenti in cui la luce scarseggia, anche bello e di design; quindi, bisogna semplicemente scegliere quella che più ci piace, e quando non sarà accesa per concederci di leggere sarà semplicemente bellissima da guardare!



PLAID, COPERTE e CUSCINI

Un buon lettore legge ovunque ed in qualsiasi situazione, però ogni tanto è bello concedersi anche un po' di relax, e visto il gelo del periodo rilassandosi al caldo a letto o sul divano non è per niente male come idea. Quindi, per rilassarsi a pieno e godersi la lettura crearsi una situazione confortevole è la perfezione, e le coperte con le maniche, o con stampe librose possono essere simpatiche e calde al punto giusto!



TAZZE

Lo ammetto, io sono una di quelle lettrici che ama rilassarsi leggendo mentre sorseggio un tè caldo, o una tisana, ed in più sono una 'feticista' di tazze e quindi non posso non pensare alle tazze 'letterarie' come pensierino per una persona amante dei libri e dei momenti di relax. Magari, in combo, con la tazza sarebbe carino anche regalare una confezione del tè preferito...



LIBRI, E-READER e GIFT CARD

Ovvi o no, i libri saranno sempre i regali preferiti di un amante della lettura, nonostante tutte le cose splendide a tema che si possano trovare in giro!
Per questa 'categoria' la situazione varia a seconda della persona a cui fate il regalo, e dal rapporto che avete con lei.
Per regalare i libri si deve essere a conoscenza, almeno, del genere che piace al ricevente del regalo, sperando che non lo abbia già, ma se sapete che è un gran lettore converrebbe chiedere la wishlist per andare sul sicuro!
Se la persona a cui dovete fare un regalo libroso è qualcuno di importante, per cui siete disposti a spendere un pochino di più potete prendere in considerazione l'idea di regalare un eReader, comodo e leggero da portare ovunque!
E per ultima idea di questa categoria ci sono le amate gift card! Questo è un regalo che va bene per tutti i lettori, insomma, è perfetto sia che voi conosciate i gusti o le wishlist dei vostri amici o che ne siate un po' all'oscuro, ed in entrambi i casi saranno super apprezzate!


E VOI? 
QUESTO NATALE AVETE REGALI LIBROSI DA FARE?

Enjoy,
Chiara

martedì 5 dicembre 2017

REVIEW PARTY "La prigioniera del ghiaccio e della neve" di Ruth Lauren {DeA}

Buongiorno amici dei libri, benvenuti e bentornati in un nuovo Review Party: questa volta, protagonista è un romanzo per ragazzi straordinario, edito da DeA ed in uscita oggi!


Titolo: La prigioniera del ghiaccio e della neve
Titolo originale: Prisoner of ice and snowAutore: Ruth Lauren
Editore: De Agostini
Genere: Fantasy
Pagine: 320
Prezzo: 14,90€
Data di uscita: 5 dicembre 2017

  • In un mondo di ghiaccio dove la pace tra i regni è costata un caro prezzo, la tredicenne Valor desidera solo farsi catturare e finire in prigione. Essere arrestata è infatti l'unico modo per salvare la sorella gemella Sasha, incastrata per il furto del carillon che rappresenta la pace tra i popoli. Su di lei ora pende una condanna a morte e Valor non intende abbandonarla. Ma è solo quando entrambe si trovano rinchiuse nella fortezza più sicura e blindata al mondo che la ragazza comprende quanto grave sia la situazione. Perché nessuno è mai uscito vivo dalla prigione di Demidova. Nessuno è mai evaso. Valor però non intende arrendersi, e con l'aiuto di Sasha e dei loro improbabili compagni di prigione scopre una verità spaventosa. Una verità che rischia di distruggere per sempre tutto ciò che conosce.


In un mondo in cui sono le donne a detenere il potere, Valor, un'indomita ragazzina di 13 anni,  combatte una sua battaglia personale: liberare e far evadere sua sorella Sasha, arrestata per aver rubato un carillon reale, importantissimo per mantenere la pace con gli altri stati, e condannata a scontare la pena di ergastolo nella terribile prigione per ragazzi Tyur'ma, un'impenetrabile struttura immersa tra i ghiacci in cui vengono rinchiusi tutti i criminali dai 13 ai 16 anni.
Valor non ha altro modo di entrare a Tyur'ma se non quello di farsi arrestare a sua volta, e decide quindi di inscenare un attentato nei riguardi del principe Anatol: Valor provetta cacciatrice e tiratrice, durante la parata reale, scocca una freccia nei confronti del principe, mancandolo volutamente e tentando una rocambolesca fuga per i tetti della città, ma le guardie la marcano stretta e, come previsto dalla ragazza stessa, viene catturata e portata nella prigione di ghiaccio.
E' necessario e di vitale importanza per lei riuscire a trovare Sasha, sua sorella gemella, per liberarla e scappare insieme; in carcere però la terribile scoperta: Sasha è rinchiusa in un'ala speciale per i criminali più pericolosi, rendendo decisamente più complicato riuscire a fuggire. Una notte però, complici l'assenza delle guardie e l'ineguagliabile coraggio di Valor, le ragazze riescono ad incontrarsi e confrontarsi, e la nostra protagonista scoprirà una, tanto meravigliosa quanto inquietante, verità: Sasha non ha rubato il carillon, non si è macchiata di questo reato terribile, ma qualcuno lo ha fatto e l'ha incastrata costringendola ad una vita di solitudine e tristezza.
I dubbi e le domande si moltiplicano e il mistero si infittisce, quindi oltre a scappare, la priorità è capire chi altro potrebbe avere intenzione di mettere a repentaglio la sicurezza e la pace del regno con il furto del carillon.
Valor e Sasha, però, non combattono più questa battaglia da sole, a loro si sono alleati altri ragazzi della prigione: Feliks, ladruncolo catturato insieme a Valor e di cui la ragazza si fida e di cui ha grande stima, e Katia, compagna di stanza della nostra protagonista, dapprima terribilmente contrariata dalla sua presenza e rivelatasi poi un'amica.
Combattere, scappare, scoprire la verità saranno per le gemelle la priorità, in un mondo che sembra perfetto ed indistruttibile, dove il tradimento si cela dietro i rapporti più stretti.

Questo romanzo per ragazzi è uno dei più belli che abbia letto quest'anno, dove come protagonisti ci sono il coraggio, l'amicizia e la famiglia.
Valor è una ragazzina di 13 anni, che nel tentativo di salvare sua sorella, ingiustamente incarcerata, trova il modo di farsi arrestare ed imprigionare a sua volta nella terribile ed impenetrabile prigione per ragazzi del regno.
Una scelta coraggiosa, audace, difficile ma inevitabile per questa ragazza che non può limitarsi ad assistere mentre sua sorella è costretta ad una vita di solitudine, dolore e crudeltà.
La vita in carcere è dura, terribile ed impossibile, fatta di regole ferree, degradanti e lavori logoranti volti all'annientamento dello spirito oltre che del fisico; Valor però ha un obiettivo preciso e ben definito che non la fa cedere mai: salvare Sasha, e portarla al sicuro lontano dagli orrori del suo ergastolo.
Valor è un personaggio meraviglioso: audace, coraggiosa, forte e leale, con alle spalle una famiglia che ama e che la ama che le ha infuso principi solidissimi, che la rendono più forte di quanto si possa immaginare. 

Non posso permettere che una cosa insulsa come l'orgoglio mi metta i bastoni tra le ruote.

E' la protagonista assoluta, dotata di incredibile intelligenza e talentuosa con le armi, che da spessore a tutta la storia, ed è circondata da un bouquet di personaggi straordinari come Feliks, un ladruncolo a cui è difficile non affezionarsi in quanto spontaneo e pronto a tutto per coloro che si dimostrano degni del suo affetto.
E' raro che mi trovi a dire che provo stima ed ammirazione per una ragazza protagonista di un romanzo, poichè spesso, gli stereotipi sul genere femminile la fanno da padrone, rendendo il personaggio sempre spaventato ed in eterna lotta con il suo potenziale, cosa che invece non riscontro in Valor, che non ha mai un momento di debolezza e non dubita mai del suo talento e della sua intelligenza e furbizia.



Quando io e Sasha avevamo dieci anni, cercai di insegnarle a tirare con la balestra, usando il bersaglio che avevamo in giardino. Lei fece del suo meglio, ma non era abbastanza forte, perciò il dardo volò lontano e trapassò la federa di un cuscino che la domestica aveva steso ad asciugare. L'espressione scioccata di Sasha fu talmente comica che scappammo entrambe nell'orto per dare sfogo alle risate.

La ragazza è legata in maniera indissolubile alla gemella Sasha, sua anima gemella ma caratterialmente opposta, per cui farebbe di tutto, ed entrambe vivono in un perfetto equilibrio che rende il loro rapporto speciale ed inattaccabile.
Al contrario di Valor, Sasha è delicata e poco incline ad usare la forza fisica per ottenere ciò che vuole, utilizzando però scaltrezza e arguzia per cercare di ottenere ciò che vuole, doti affinate nel tempo passato a studiare con il padre.
Tutti i personaggi sono estremamente curati e complessi, descritti in maniera dettagliata e veritiera tanto da creare con il lettore un legame solito e continuativo.
Se i personaggi e le loro storia sono raccontati e descritti in maniera intelligente e ben strutturata, le descrizioni degli ambienti non sono da meno: l'immagine che ci viene donata della terribile prigione di Tyur'ma è inquietante; un edificio capace di toglierti e spogliarsi di ogni forma di dignità e capacità emotiva, rendendoti un mostro senz'anima imprigionato per l'intera vita.
Per quanto alcune situazione ed alcuni luoghi siano inquietanti ed imperfetti, l'immagine di un regno 'al femminile' mi ha molto colpita e mi piace molto; tutti i personaggi principali che detengono potere sono donne, nessun re e nessun eroe, solo regine eroine e nemiche, e ritengo che questo sia un messaggio estremamente positivo per tutti i ragazzi a cui è rivolto questo romanzo.
Le donne di questo romanzo, che siano esse "buone o cattive" sono tutte dotate di intelligenza, coraggio, dedizione ed ambizione ricordando, in una società che dovrebbe puntare sempre di più alla realizzazione femminile, tutto quello che una donna può essere e può fare. 
Un 'importante aspetto da sottolineare è come questo romanzo abbia un fitto mistero da sbrogliare, quindi sotto tutto l'amore e l'amicizia che traspaiono da Valor e dai suoi affetti, si cela anche un crimine a cui bisogna trovare un colpevole reale, e questo ci viene concesso attraverso una serie di piccoli e minuziosi indizi lasciati sulla strada verso la verità, e nonostante l'idea del colpevole mi sia balenata presto in mente, questa mia idea è stata spesso contaminata e depistata dalle continue tracce e dai colpi di scena, che seppur minimi a volte, sempre presenti.
Concludo dicendo che questo romanzo oltre ad averlo divorato, l'ho anche molto amato, e sicuramente è consigliato anche per i più grandicelli!


NON DIMENTICATEVI DI DARE UN'OCCHIATA ALLE ALTRE RECENSIONI, PERCHE' SONO SICURA CHE C'E' ANCORA MOLTISSIMO DA DIRE A PROPOSITO DI VALOR, SASHA E DEI LORO AMICI!