mercoledì 14 febbraio 2018

TOP&FLOP - Un perfetto San Valentino!

Buon mercoledì amici dei libri, e buon S.Valentino a tutti!
Per festeggiare con voi la giornata dell'amore io e Cristina, de Il mondo di Cry, abbiamo deciso di elencarvi i nostri Top ed i nostri Flop per questa giornatina speciale!


TOP 


LIBRO TOP DA LEGGERE A SAN VALENTINO

Devo ammettere, non è per nulla facile scegliere dei romanzi da leggere nella giornata in cui si celebra l'amore; ogni libro che si definisca anche solo lontanamente romantico ha sicuramente una grande storia d'amore al suo interno... però, forse una delle più famose ed importanti, che non si può non citare è...



FILM TOP DA GUARDARE A SAN VALENTINO

Se c'è una cosa che mi fa impazzire sono i viaggi nel tempo: mi piace trovare questo argomento nei libri e nei film, li trovo interessanti e davvero coinvolgenti... può un amore sfidare le leggi spazio-temporali e sopravvivere?
Ecco, per questo, alcuni film che uniscono l'amore al "tempo" e che adoro...



Ed in più in questa categoria mi sento di aggiungere un film dolcissimo e molto particolare che mi ha fatto ridere, cantare, innamorare e...piangere!



DOLCE TOP DA MANGIARE A SAN VALENTINO

Non sono una grandissima amante dei dolci, io sono una super fan dei cibi salati e dei carboidrati (la mia ciccia lo conferma!), ma, ho una passione spasmodica per la Nutella (solo se mangiata con pane o crepes...), e quindi l'unico dolce per cui farei follie è...



CANZONE TOP DA ASCOLTARE A SAN VALENTINO

Io ascolto musica in ogni momento della mia vita, senza non saprei come vivere, e sono senza dubbio una grande fan delle storie d'amore e degli amori struggenti cantati da cantanti straordinari... Per questa categoria potrei fare una lista lunga, lunga, lunga, luuuuuuuuuuuuunga...
Ne scelgo solo un paio simboliche a cui non so proprio rinunciare!

 


CITTA' TOP DOVE TRASCORRERE SAN VALENTINO

Vi sembrerò ripetitiva ma, oltre a libri e musica, ho una grande grande passione per i viaggi.
Negli anni ho visto molti posti e molte città straordinarie, ricche di storia e bellezza; non saprei dire se esiste una città più romantica delle altre, ma sicuramente tutte hanno angoli nascosti amabili e dove trascorrere momenti romantici.
Amo Roma, la città eterna è ricca di fascino e bellezza; Venezia con i suoi canali è tutta da scoprire; Londra, multietnica e frenetica... potrei andare avanti per ore, ma, per una volta mi piacerebbe rendere omaggio alla mia città, che generalmente non apprezzo quanto meriterebbe...
Como ed il suo lago sono capaci di incantare e regalare attimi romantici a tutti coloro che sanno apprezzare ogni angolo nascosto di questa antica città...





FLOP



LIBRO FLOP DA LEGGERE A SAN VALENTINO

Ci sono un sacco di libri che non ho apprezzato particolarmente e che ritengo non siano propriamente 'degni' di essere letti in quella che, per antonomasia, è la giornata dell'amore.
Sicuramente uno dei libri che inserisco in questa categoria è...



FILM FLOP DA GUARDARE A SAN VALENTINO

Proprio in questi giorni è uscito al cinema il terzo film della serie di 'Cinquanta sfumature', ed è questa serie che personalmente inserisco in questa categoria...
Non mi sono piaciuti particolarmente e non ho apprezzato moltissimo i tre film di questa serie, e quindi, nonostante la storia d'amore ci sia preferirei guardare altro in questa giornata.

 


DOLCE FLOP DA MANGIARE A SAN VALENTINO

Come dicevo sopra non amo molto i dolci, e più sono -appunto- dolci, carichi e pesanti e più non amo mangiarne. Direi quindi che non mangerei mai e poi mai in una giornata come oggi, quelle tortazze enormi e piene di crema al burro e pasta di zucchero stile 'Boss delle torte'... Solo a guardarle mi viene la nausea!




CANZONE FLOP DA ASCOLTARE A SAN VALENTINO

Non è facile trovare una canzone adatta a questa categoria, amo la musica ed è complicato per me sceglierne una da inserire qui, ma, ultimamente c'è una canzone che non riesco a tollerare ed ogni volta che la sento partire in radio spengo tutto o cambio canale...



CITTA' FLOP DOVE TRASCORRERE SAN VALENTINO

Come dicevo sopra amo viaggiare, e per me è veramente difficile trovare una città che non sappia affascinarmi, e inoltre, credo di aver visto troppo poco del mondo per sceglierne una... quindi, per ora, lascerò questa categoria in bianco; forse un giorno troverò una città che non mi entusiasmi e che non mi piacerebbe vedere e visitare, ma per ora non ne ho!


ED ORA CORRETE A LEGGERE IL POST DI CRISTINA SUL BLOG 'IL MONDO DI CRY'!
FATEMI INOLTRE SAPERE COME PASSERETE QUESTA GIORNATA... PERCHE' DOPO TUTTO ESISTONO MOLTI TIPI DI AMORE DA CELEBRARE OGGI... CON I VOSTRI PARTNER, CON LA VOSTRA FAMIGLIA, CON I VOSTRI AMICI... MA SOPRATTUTTO CON VOI STESSI!
BUON SAN VALENTINO! 💓


martedì 13 febbraio 2018

SEGNALAZIONE "36 Domande per farti innamorare di me" di Vicki Grant {MONDADORI}

Buongiorno amici dei libri, e buon martedì!
Come saprete, domani è San Valentino, e qual è il modo migliore per passare la giornata dell'amore se non in compagnia di un libro?
Inutile prenderci in giro: i libri sono gli unici che ci amano per quelle che siamo, ci coccolano sotto le coperte e che non ci tradiscono...e quindi, ecco per voi la segnalazione di un romanzo, targato Mondadori, che non vedo l'ora di leggere e che esce oggi!

  

Titolo: 36 Domande per farti innamorare di me
Titolo originale: 36 Questions that changed my mind about you
Autore: Vicki Grant
Editore: Mondadori
Genere: Narrativa Contemporanea
Pagine: 300
Prezzo: 16,90€
Data di uscita: 13 febbraio 2018

TRAMA

Hildy ha diciotto anni e frequenta l’ultimo anno di liceo. Di buona famiglia, è una studentessa modello fin troppo rispettosa delle regole.

Paul ha quasi diciannove anni, non ha un lavoro fisso ed è meravigliosamente sfrontato e intrigante. Hildy e Paul non si conoscono e appartengono chiaramente a mondi distanti anni luce. È probabile che non si sarebbero mai incontrati se non avessero deciso di partecipare, ognuno per le proprie ragioni, a un esperimento organizzato dal dipartimento di psicologia dell’università. Una ricerca che si propone di rispondere a un quesito semplice quanto ambizioso: può l’amore – sentimento nobilissimo e raro di cui grondano romanzi, film e canzoni pop – essere “pilotato” se non addirittura costruito a tavolino? Per capirlo, Hildy e Paul (vedi alla voce cavie) dovranno rispondere insieme a un questionario di 36 domande.


Di risposta in risposta, alternando le risate ai pianti e passando attraverso arrabbiature, segreti inconfessabili, bugie, fughe improvvise e ritorni inaspettati potrebbero accorgersi che forse, al di là delle loro evidenti differenze, qualcosa di profondo li unisce. Che si tratti di quella cosa che inizia per A di cui tutti sembrano andare in cerca?
36 domande per farti innamorare di me è un romanzo fresco, moderno, pieno di “cuore” e di humour che, nel momento stesso in cui lo avrete terminato, vi lascerà con il desiderio bruciante di trovare subito uno sconosciuto tutto vostro con il quale rispondere al questionario. E, forse, trovare l’amore.
QUALCOSINA SULL'AUTRICE...
Vicki Grant, dopo un'adolescenza piuttosto travagliata, è inciampata nella scrittura e lì è rimasta. Ha iniziato a scrivere di tutto, da spot di trenta secondi a programmi televisivi, a romanzi veri e propri. Questo suo ultimo libro sarà pubblicato in diciannove paesi. Vive ad Halifax, Nuova Scozia.
IO LO LEGGERO' SICURAMENTE, E VOI?
SPERO CHE SIATE INCURIOSITI TANTO QUANTO ME!

mercoledì 31 gennaio 2018

BLOGTOUR "Paper Heir" di Erin Watt - TEST: QUANTO CONOSCI EASTON ROYAL?

Buongiorno amici dei libri, e buon mercoledì!
Oggi, in occasione del Blogtour che vede come protagonista "Paper Heir" di Erin Watt, vi propongo un piccolo test per vedere quanto conoscete di Easton Royal, protagonista di questo capitolo della serie.


Abbiamo iniziato a conoscere Easton nei tre volumi precedenti che avevano però come protagonisti suo fratello Reed, e Ella Harper, nere entry della famiglia Royal.
Con questo piccolo test voglio puntare l'attenzione sulle tante sfaccettature di Easton, del suo carattere e dei rapporti che vive con gli altri... ma diamo una sbirciatina alle info del libro!


Titolo: Paper Heir
Titolo originale: Fallen Heir
Serie: The Royals
Autore: Erin Watt
Editore: Sperling & Kupfer
Collana: Pandora
Genere: Young Adult
Pagine: 350
Prezzo: 17,90€ ed.rilegata
Data di uscita: 30 Gennaio 2018

È nel silenzio che senti il battito del cuore. Lo senti però anche spezzarsi. Easton Royal ha tutto. È bello, divertente; possiede soldi, macchine, ragazze e un cognome che gli permette di ottenere sempre ciò che vuole. Eppure il passato gli ha lasciato parecchie cicatrici, e il suo presente è più incasinato di sempre. Gli eccessi sembrano non bastargli mai: ogni pretesto è buono per fare a botte e concedersi un bicchiere di troppo, senza pensare alle conseguenze. Tutto lo annoia ed è costantemente alla ricerca di una nuova sfida da affrontare. Forse è per questo che è così attratto dalla sua nuova compagna di scuola, Hartley Wright. Con i suoi occhi grandi e il naso all'insù, Hartley piomba nella vita di Easton in un giorno come tanti. È molto diversa dalle altre studentesse marionette della Astor Park e, soprattutto, non sembra interessata a lui. Per la prima volta, il nome dei Royal non è abbastanza. Ma Hartley è solo l'ennesima sfida, una distrazione gradita nella noia quotidiana, o davvero il più difficile da domare tra i fratelli Royal prova qualcosa per lei?

Ed eccoci al test... QUANTO CONOSCETE EASTON ROYAL?

Le risposte a queste poche e semplici domande sono rintracciabili nei volumi precedenti, ma io ho deciso di darvi le conferme delle risposte attraverso delle citazioni del nuovo romanzo, così da introdurre anche voi in questo nuovo è bellissimo capitolo!

DOMANDE


1.
Easton, come tutti i Royal, ha due splendidi occhi blu, capelli castani e muscoli guizzanti.
Lo sport per tutti loro è importante e nessuno può farne a meno: Gideon è un campione nel nuoto, e i gemelli Seb e Sawyer giocano a Lacrosse; Easton e Reed invece condividono la passione per il football, e per anni giocano fianco a fianco per la squadra del liceo ricoprendo entrambi ruoli in...
A) DIFESA
B) ATTACCO


2.
Easton ha un carattere capace di conquistare tutti. Lui è...
A) UN TIPO CHE AMA STARE SULLE SUE, AMANTE DEL SILENZIO E DELLA SOLITUDINE
B) UN TIPO SVEGLIO, BRILLANTE, SEMPRE PRONTO A RIDERE E SCHERZARE


3.
Ella Harper è entrata come un fulmine a ciel sereno nella vita dei Royal e li ha scombussolato tutti.
Easton...
A) HA CON ELLA UN RAPPORTO STUPENDO, DI FRATELLANZA; LE VUOLE BENE E LA DIFENDEREBBE AD OGNI COSTO
B) NONOSTANTE LE VOGLIA BENE, NON RIESCE A VEDERLA COME UNA SORELLA


4.Bello, simpatico, affascinante, intelligente. Easton ha una schiera di ragazze ai suoi piedi. Con le donne...
A) EASTON È UN VERO GENTILUOMO, LE TRATTA DA REGINE E INSTAURA CON LORO RAPPORTI DURATURI E SINCERI
B) EASTON È UN LATIN LOVER: AMANTE DEL FLIRT E DELLE FREQUNETAZIONI A BREVE TERMINE, NON È CAPACE DI AVERE UNA RELAZIONE STABILE MA, AL CONTRARIO, PREFERISCE SOLO DIVERTIRSI


5.
Easton ama la sua famiglia, i suoi fratelli sono ciò che di più prezioso lui abbia. Ma a volte...
A) SENTE DI ESSERE DIVERSO DA LORO, DI VIAGGIARE SU FREQUENZE DIVERSE
B) PENSA CHE REED SIA COSÌ DIVERSO DA LUI E DAI LORO FRATELLI


6.
Easton è il figlio di mezzo, adorato da tutti, soprattutto da sua madre. Lui...
A) ADORA IL FATTO DI ESSERE IL FIGLIO DI MEZZO, AMATO E COCCOLATO DA TUTTI. NON GLI E' MAI PESATA QUESTA SUA POSIZIONE, ANZI.
B) NON E' ENTUSIASTA DI ESSERE IL FIGLIO DI MEZZO POICHE' SI SENTE DIVERSO E, A VOLTE, LONTANO DA TUTTI GLI ALTRI FRATELLI


7.
Easton ha tantissimi pregi, qualche difetto e purtroppo ha anche dei vizi. Alcuni di questi sono innocenti, ma altri sono estremamente pericolosi. Quello che però spaventa più coloro che lo circondano è...
A) IL VIZIO DEL BERE, CHE HA PRESO IL SOPRAVVENTO SU DI LUI QUANDO HA SMESSO DI USARE SOSTANZA STUPEFACENTI, E CHE SPESSO LO RIDUCE IN STATI PIETOSI
B) LE CORSE CLANDESTINE IN MOTO, CHE GLI DANNO LA CARICA DI ADRENALINA DI CUI LUI HA BISOGNO E A CUI NON RIESCE A RINUNCIARE


8.
Easton è sempre stato il preferito di tutti, e la persona che lo adorava più di tutti era Maria, sua madre, morta suicida quando lui aveva 15 anni.
Easton si è sempre sentito più colpevole rispetto ai suoi fratelli perché...
A) È STATO L'ULTIMO A DISCUTERE PESANTEMENTE CON SUA MADRE
B) È CONVINTO CHE LE PILLOLE CHE SUA MADRE USÓ PER TOGLIERSI LA VITA SIANO LE STESSE CHE GLI SEQUESTRÓ SOLO QUALCHE GIORNO PRIMA


RISPOSTE

1.
→ La risposta esatta è la A! ←

"Non male, Mathis", commento.
"Sono solo contento di non averti come avversario quest'anno", ribatte lui, battendosi la casacca che lo rende un intoccabile. Ai difensori non è consentito colpire il quarteback quando indossa la divisa rossa.
"Ci sono comunque Carson Dunn della North e TJ Price della Gibson High", gli ricordo.
"Naa, lo so. Ma tu quest'anno sei il miglior difensore del campionato, non c'è storia. Fai venire gli incubi ai quarterback."

2.
→ La risposta esatta è la B! ←

Stiamo entrambi in silenzio per un momento. Stranamente mi sento a mio agio... di solito odio i silenzi, mi rendono irrequieto e ansioso, e li riempio blaterando senza sosta.

3.→ La risposta esatta è la A! ←

Ho un ricordo improvviso di lei che insinua di poter spodestare Ella con facilità, e mi acciglio. Se tocca la mia famiglia, rispondo al fuoco con il fuoco.

4.
→ La risposta esatta è la A! ←

Non ha senso che continui a scappare. Non ha tempo per me? Crede che io sia un fidanzato impegnativo che richiede continua attenzione? Ma anche no.

5.
→ La risposta esatta è la A! ←

Non mi piace passare troppo tempo dentro la mia testa. I giudiziosi della famiglia sono Reed e Gideon, io, invece, agisco senza vagliare con attenzione le conseguenze negative.
...
Sono io il difetto di progettazione della famiglia Royal, quello diverso dagli altri, quello che, la maggior parte delle volte, si schianta e va a fuoco.

6.→ La risposta esatta è la B! ←

Reed e Gideon sono parecchio determinati, hanno l'autocontrollo che a me manca, ed è per questo che praticano sport a livello agonistico al college, cosa che io non farò mai. I gemelli sono profondamente legati e credo che nemmeno Lauren apprezzi granchè la cosa. Mi sono sempre ritrovato nel mezzo, circondato dai miei fratelli ma in un certo senso sempre solo.

7.→ La risposta esatta è la A! ←

Ora non sono più dipendente dalle pasticche; l'overdose di mamma mi ha spaventato a morte e ho promesso ai miei fratelli maggiori che non avrei mai più toccato quella roba. Ma le dipendenze non spariscono nel nulla, perciò devo placare la mia sete in altri modi più sicuri, ovvero con l'alcol, il sesso e il sangue.
...
Sono stato sdraiato per ore a scolare la bottiglia di bourbon che ho fregato nello studio di papà. Mi faccio l'appunto mentale di alzarmi piano piano, la prossima volta.
Non sono ubriaco, però.
Oddio, forse un po' brillo. Briiillooo.

8.
→ La risposta esatta è la B! ←

Reed sostiene che non è possibile che siano le stesse pasticche che tenevo in camera mia, ma non lo sa per certo.
[...] A ogni modo, c'è la possibilità che io l'abbia uccisa. Reed sostiene di no, ma è ovvio, non mi direbbe mai dritto in faccia che l'ho fatto. O meglio, che la mia dipendenza l'ha mandata al Creatore. C'è da sorprendersi che io sia un casinista autodistruttivo?


RISULTATI

DA 8 A 6 RISPOSTE ESATTE

Non c'è dubbio, siete delle fan accanite di Easton, probabilmente dovrebbero conferirvi il titolo di Royal ad Honorem!
Continuate a leggere la serie dei fratelli Royal per non perdervi la continuazione della storia di Easton, che, guardando i risultati, è sicuramente il vostro preferito!

DA 5 A 3 RISPOSTE ESATTE

Non sapete ancora tutto su Easton, forse semplicemente fino ad ora avete preferito dedicarvi ad altri fratelli Royal, ma non è mai troppo tardi per rimediare... leggete Paper Heir per sapere tutto ciò che volete sul Royal più scalmanato di tutti!


DA 2 A 0 RISPOSTE ESATTE
Forse una letturina a Paper Heir potrebbe aiutarvi a inquadrare bene Easton, che forse non avete apprezzato nei precedenti volumi visto il suo carattere un po' pazzo.
Dategli una possibilità, sono sicura che non ve ne pentirete!



COME SIETE ANDATE? SIETE DELLE EASTON ADDICTED OPPURE PREFERITE UN ALTRO DEI FRATELLI ROYAL?
FATEMELO SAPERE!

SE VOLETE SAPERE DI PIU' SU EASTON E LA SCOPPIETTANTE FAMIGLIA ROYAL NON DOVETE FARE ALTRO CHE SEGUIRE LE ALTRE TAPPE DEL BLOGTOUR E LEGGERE IL LIBRO OVVIAMENTE!


Chiara



martedì 30 gennaio 2018

TOP&FLOP - Leggere sotto le coperte

Buongiorno amici dei libri, buon martedì!
Quest'oggi io e Cristina, de Il mondo di Cry, oggi vi portiamo una nuova puntata di TOP&FLOP con un tema particolare, ovvero 'Leggere sotto le coperte'...


TOP


GENERE TOP DA LEGGERE SOTTO LE COPERTE

Adoro leggere sotto le coperte, sdraiata sul letto oppure sul divano mi piace molto rilassarmi con i miei generi preferiti: i FANTASY, che siano questi di genere YA o Paranormal Romance mi piacciono molto; gli YOUNG-ADULT, oltre a quelli fantasy, mi piacciono anche molto quelli romance.

BEVANDA TOP DA BERE MENTRE LEGGO SOTTO LE COPERTE

Adoro bere del TE' CALDO con zucchero e limone mentre mi rilasso leggendo sotto le mie amate coperte, sono di gusti semplici e classici, quasi da nonna!

SOTTOFONDO TOP MENTRE LEGGO SOTTO LE COPERTE

Quando mi rilasso leggendo preferisco sicuramente IL SILENZIO, che a casa mia non c'è maimaimaiMAI, quindi può capitare di dover mettere le cuffie ed ascoltare le mie playlist, che possono variare da volta in volta.

ABBIGLIAMENTO TOP DA INDOSSARE MENTRE LEGGO SOTTO LE COPERTE

Non ci devo nemmeno pensare, sicuramente PIGIAMA, O TUTA, con delle belle calzettone calde (in cui infilare i pantaloni, l'antisesso per eccellenza). In alternativa, sopra i pantaloni della tuta adoro mettere una mega camicia in pile che ho e che amo... enorme e che ADORO!

ATMOSFERA TOP MENTRE LEGGO SOTTO LE COPERTE

Come dicevo prima, quando leggo, mi piace particolarmente il silenzio, e quindi mi piace leggere sotto le coperte quando sono da sola a casa, in modo che nessuno possa disturbarmi ed io possa viaggiare tranquillamente tra le pagine dei miei generi preferiti


FLOP


GENERE FLOP DA LEGGERE SOTTO LE COPERTE

Gli EROTICI, in generale, non sono tra i miei generi preferiti, e quindi anche quando sono accoccolata sotto le coperte non adoro particolarmente leggerne. Sicuramente non mi metterei a leggere mai, per rilassarmi sotto le coperte, dei libri di SAGGISTICA, e nemmeno BIOGRAFIE/AUTOBIOGRAFIE, poichè non ne vado per nulla matta.

BEVANDA FLOP DA BERE MENTRE LEGGO SOTTO LE COPERTE

Se sto cercando di rilassarmi sicuramente non mi metterei mai a leggere qualche bevanda alcolica, ma soprattutto non vado particolarmente pazza per le TISANE CON SAPORI TROPPO FORTI, quelle alle erbe ad esempio non sono assolutamente le mie preferite.

SOTTOFONDO FLOP MENTRE LEGGO SOTTO LE COPERTE

LA TELEVISIONE che parlotta in sottofondo è probabilmente la cosa che più odio mentre leggo, mi distrae e non concilia la mia voglia di leggere... insieme alle urla di mia madre! ARGH!

ABBIGLIAMENTO FLOP DA INDOSSARE MENTRE LEGGO SOTTO LE COPERTE

Sicuramente leggere con JEANS E VESTITI ADERENTI non è la condizione ideale, ed infatti, appena entro in casa tolgo tutto e sostituisco con l'abbigliamento comodo e da casa per eccellenza!

ATMOSFERA FLOP MENTRE LEGGO SOTTO LE COPERTE

In casa mia c'è sempre casino, quando riesco a sdraiarmi sul divano generalmente ci sono tv, aspirapolvere, urla e schiamazzi... e quindi la soluzione è scappare in camera, mettere le cuffie e cercare di farmi trasportare... anche se, onestamente non è la 'soluzione' ottimale! A-R-G-H!




E A VOI PIACE LEGGERE E RILASSARVI SOTTO LE COPERTE?
QUALI SONO I VOSTRI TOP E FLOP PER QUESTA PARTICOLARE OCCASIONE?

lunedì 29 gennaio 2018

REVIEW PARTY "Il bambino silenzioso" di Sarah A. Denzil {NEWTON&COMPTON EDITORI}

Buongiorno e buon lunedì amici dei libri!
Eccomi tornata oggi per cominciare con voi la settimana nel migliore dei modi... e un Review Party è, di fatto, il modo migliore, soprattutto quando il libro che ne è protagonista è coinvolgente ed interessante!


Sto parlando del nuovo romanzo thriller edito da Newton&Compton Editori, che esce oggi, 29 Gennaio!


Titolo: Il bambino silenzioso
Titolo originale: Silent Child
Autore: Sarah A. Denzil
Editore: Newton Compton
Genere: Thriller
Prezzo: 9,90€ ed.cartacea
Pagine: 432
Data di uscita: 29 gennaio 2018

Suo figlio aveva tutte le risposte, ma non si può rivelare l'indicibile

Nell’estate del 2006, Emma Price assistette al ritrovamento del cappotto rosso del suo bambino di sei anni, lungo il fiume Ouse. Fu la tragica storia dell’anno: il piccolo Aiden era sparito da scuola durante una terribile alluvione, era caduto nel fiume e poi annegato. Il suo corpo non fu mai ritrovato. Dieci anni dopo, Emma è riuscita finalmente a riacquistare un po’ di serenità. È sposata, incinta e le sembra di aver finalmente ripreso il controllo della sua vita quando... Aidan ritorna. Troppo traumatizzato per parlare, non risponde a nessuna delle infinite domande che gli vengono rivolte. Solo il suo corpo racconta la storia di una sparizione durata dieci lunghi anni. Una storia di ossa spezzate e ferite che testimoniano gli orrori che Aiden deve aver subito. Perché Aiden non è mai annegato: è stato rapito. Per recuperare il contatto con il figlio, ormai adolescente, Emma dovrà scoprire qualcosa sul mostro che glielo ha portato via. Ma chi, in una cittadina così piccola, sarebbe capace di un crimine tanto orrendo? È Aiden ad avere le risposte, ma ci sono cose troppo indicibili per essere pronunciate ad alta voce.

RECENSIONE

Emma, una giovane mamma, è devastata quando suo figlio Aiden, durante un'alluvione, dopo essersi allontanato da scuola, cade nel fiume ed annega; il suo corpo non viene mai recuperato ed Emma, consumata dal dolore, perde il controllo della sua vita.
Dopo dieci anni Emma si è adattata ad una nuova vita, si è sposata, è incinta e finalmente ha recuperato un po' di serenità.
Un giorno però, una telefonata le cambia, nuovamente, radicalmente la vita: Aiden è vivo, non è annegato. Il ragazzo, ormai adolescente, viene trovato nel bosco vicino a Bishoptown, cittadina dello Yorkshire dove vive Emma, in evidente stato di shock; il terribile decennio che ha vissuto lo ha distrutto e lo ha reso muto, il ragazzo infatti non parla più e non riesce a comunicare a nessuno dove abbia passato gli ultimi anni della sua vita, ma il suo corpo racconta, ad Emma, una terribile storia di abusi.
Emma, si ritrova catapultata nel dolore e nel passato e cerca di ricollegarsi con suo figlio e cerca in ogni modo di scoprire cosa si cela veramente sotto la scomparsa di suo figlio.
Insieme al suo nuovo marito Jake, e al padre di Aiden, Rob, Emma si rimbocca le maniche per svelare i segreti dietro la scomparsa del suo bambino, e aiutarlo a mettere insieme tutti i pezzi.


Dopo aver letto la trama di questo libro mi sono venuti i brividi, l'idea di questo bambino scomparso che dopo dieci anni torna a casa mi ha incuriosito e mi ha subito invogliato a leggere questo romanzo. 
Emma è una donna distrutta dopo la scomparsa di suo figlio, dilaniata dal dolore, che dopo alcuni anni ha ripreso a vivere in maniera tranquilla la sua vita, ed è attraverso la sua voce narrante che ci viene raccontata la storia sua e di Aiden alla ricerca di risposte e della verità.

Emma ci guida in un viaggio ricco di colpi di scena e di false piste; la sua narrazione è veloce e coinvolgente e ci aiuta a cercare le risposte. La storia narrata dal suo punto di vista ci aiuta a connetterci meglio con lei e con la storia stessa, introducendoci in una spirale di angoscia, mistero e dolore; con la sua frustrazione, le sue paure ed il suo stress, Emma è un personaggio interessante, totalmente messo a nudo e reso vulnerabile, e perciò terribilmente reale. Emma è decisa e determinata a trovare le risposte, a darsi e a dare a suo figlio un futuro degno di essere vissuto. La sua determinazione e il suo istinto materno le danno la forza di scavare a fondo ed andare avanti.
L'autrice punta la nostra attenzione quasi del tutto su Emma, rendendola il simbolo perfetto ad indicare l'amore di una madre, il dolore e la disperazione della perdita, ed ancora il sacrificio che solo un genitori sarebbe in grado di compiere per un figlio, annullando perfino se stesso pur di concedergli una vita perfetta: Emma ha avuto Aiden a soli diciotto anni, è cresciuta in fretta, ma non si è pentita un giorno della sua scelta, lo ha amato e gli ha donato tutto quello che poteva, rinunciando ad una vita ricca di avventure, vivendo però la sua personale avventura con lui.
Aiden è ormai un adolescente quando riemerge dal buio che lo aveva risucchiato, è così provato dalle terribili esperienze che ha vissuto da non riuscire più a parlare; il suo silenzio è agghiacciante, terribile ma decisamente esplicativo: è un grido d'aiuto, la ricerca di risposte, e disperazione e angoscia allo stato puro.
Aiden fatica terribilmente a riprendersi, il dolore e lo shock si contrappongono al bisogno, intrinseco in ognuno di noi, di avere del contatto umano fatto di gesti e parole; è straziante percepire dai suoi gesti quanto abbia sofferto e quanto ancora stia soffrendo, ed è emozionante leggere di come, passo dopo passo, lui provi in qualche modo a riemergere dal suo dolore, grazie all'aiuto di sua madre.

La caratterizzazione dei personaggi secondari è interessante e necessaria ai fini della storia, soprattutto è fondamentale la presenza del nuovo marito di Emma e del padre di Aiden, che supportano e, a volte, contrastano la protagonista creando uno spessore narrativo interessante e intrigante da leggere. Tutti i personaggi che vengono man mano aggiunti entrano di diritto nella lista dei sospettati, e questo susseguirsi di ingressi nella narrazione spingono il lettore a leggere sempre di più per arrivare alla risoluzione del caso.


L'autrice non lascia nulla al caso, ogni personaggio aggiunge una profondità alla trama, la storia è ben scritta e piena di suspense, ed i fan del thriller psicologico sono completamente risucchiati nel vortice del mistero di Aiden.
L'autrice, inizialmente autopubblicata, ha avuto un enorme successo grazie alla sua capacità di tenere il lettore incollato alle pagine, senza tralasciare il minimo dettaglio, lasciando indizi sin dalla prima pagina e celandoli in bella vista, nascondendo la verità tra le righe. La presenza di alcuni indizi evidenti, in alcuni momenti abbassa il livello del mistero, ma aumenta però, di fatto, la solidità della storia.
Il romanzo è sicuramente oscuro ed inquietante, coinvolgente e ricco di suspense e di colpi di scena, che spesso si palesano come fulmini a ciel sereno, ribaltando a volte l'intera struttura della storia. Sicuramente ci troviamo davanti ad un thriller mozzafiato ed interessante, a tratti straziante ed agghiacciante, come solo le storie che riguardano i bambini, creature indifese, sanno fare.

4.5/5

CHE NE DITE?
DARETE UNA POSSIBILITA' A QUESTO THRILLER PSICOLOGICO DAVVERO NIENTE MALE?

Non perdetevi, inoltre, le recensioni delle altre 'invitate' a questo Review Party!

BOOKSPEDIA
L'UNIVERSO DEI LIBRI
IL SALOTTO DEL GATTO LIBRAIO
LEGGENDO ROMANCE
MILIONI DI PARTICELLE

mercoledì 24 gennaio 2018

SEGNALAZIONE "Lost & Found" di Brigit Young {FELTRINELLI}

Ciao a tutti amici dei libri, buon mercoledì!
Questi giorni sono latitante poichè ho un piccolo problemino familiare da gestire che assorbe tutto il tempo libero che ho, e quindi oggi, per farmi perdonare vi lascio la segnalazione di un nuovo romanzo targato Feltrinelli che uscirà domani!



Titolo: Lost & Found
Autore: Brigit Young
Editore: Feltrinelli
Collana: Feltrinelli UP
Genere: Narrativa
Data di uscita: 25 gennaio 2018
Prezzo: 11,90€ ed.cartacea/8,99€ ed.digitale




In seguito a un incidente d’auto avvenuto quand’era bambina, Tillie zoppica e ha forti dolori se si affatica troppo, mentre il padre, alla guida al momento dell’incidente, non ha mai superato il senso di colpa e vive nell’angoscia. Tillie è timidissima, a scuola non ha amici, ed è appassionata di fotografia: ha tre apparecchi fotografici con i quali immortala tutto, senza posa, in una sorta di fissazione maniacale per l’analisi dell’ambiente scolastico. In questo trova la sua rivincita sociale, diventando l’investigatore della scuola: analizzando migliaia di immagini alla settimana, riesce a ritrovare tutto quello che si è perso, guadagnandosi il soprannome di Lost & Found.

Quando il compagno più popolare della scuola le chiede di ritrovare nientemeno che il padre scomparso, comincia per Tillie un’avventura che la farà avvicinare per la prima volta a un coetaneo, ma la metterà anche di fronte a un dilemma etico: 
fino a che punto ci si può intromettere nella vita degli altri in nome della ricerca della verità? 
Se gli occhi sono sempre dietro l’obiettivo fotografico non si rischia di non vedere il confine tra privacy e libertà di espressione?



MI INCURIOSISCE TANTISSIMO, E NON VEDO L'ORA DI LEGGERLO!
E VOI, COSA NE PENSATE?

Enjoy,
Chiara❤